Views: 1
0 0
Read Time:2 Minute, 49 Second

Secondo il presidente serbo, con un'ipotetica cessazione delle forniture di gas russo all'Europa, i prezzi dell'elettricità potrebbero salire a 320-350 euro per 1 MW, il che diventerebbe «l'inferno per tutti»

Foto : Uli Deck/dpa/Global Look Press

Se il transito del gas russo verso l'Europa viene interrotto, l'aumento dei prezzi dell'elettricità sarà «l'inferno per tutti», ha affermato il presidente serbo Aleksandar Vucic.

“Stiamo già guardando con orrore a ciò che sta accadendo nel settore energetico. Immagina lo scenario peggiore: la Russia interrompe le forniture di gas per qualsiasi motivo— non a noi, ma all'Europa. Oppure qualcuno non paga in rubli, o non vuole più <…> Con la carenza di gas, il prezzo dell'elettricità sale a €320–350 per megawatt— è un inferno per tutti»,— ha detto.

Allo stesso tempo, secondo lui, la cessazione delle forniture di gas dalla Russia comporterà una carenza di elettricità non solo nei Balcani, ma in tutta Europa.

Dall'inizio dell'operazione russa in Ucraina, l'Unione Europea ha già introdotto diversi pacchetti di sanzioni contro Mosca. Nell'ultimo, sesto pacchetto, l'UE ha incluso un embargo sull'importazione di petrolio e prodotti petroliferi russi. Allo stesso tempo, l'embargo non ha influito sulla fornitura di gas e petrolio greggio russo tramite l'oleodotto Druzhba.

Vučić aveva precedentemente accusato l'UE di aver rubato 600 milioni di dollari all'anno dai serbi a causa dell'embargo petrolifero . Allo stesso tempo, secondo il Presidente, i maggiori problemi attendono i cittadini della Serbia dopo il 1° dicembre & mdash; quando il periodo di grazia finirà e l'embargo petrolifero contro la Russia entrerà in vigore.

Continua a leggere RBC Pro Pro

Lavoro molto e passo poco tempo con mio figlio. Sono un cattivo genitore? Istruzioni per professionisti

Vučić ha avvertito di

«Tutti pensavano che stesse armeggiando.» Come un «geniale investitore» da una chat ha rovinato un centinaio di amici 756543710769631.jpg» alt=»Vučić ha avvertito dell'»inferno per tutti» in caso di embargo russo sul gas»/>

La geografia dei dipendenti si allarga: come la community può aiutare e come crearlo Istruzioni Pro

Come identificare i tuoi punti di forza e parlarne al colloquio Istruzioni Pro

Plank 300 mila rubli: quanto L'IT paga: gli sviluppatori e quanto vogliono Research Pro

Il mercato statunitense ha raggiunto una valutazione equa. Ciò è dimostrato da «Regola 20» Articoli Pro

Come i rivenditori possono preservare l'assortimento familiare a Russians Instructions Pro

Cerca i «maniaci» e dimentica i compromessi: cinque regole per il successo delle aziende Istruzioni

In connessione con le sanzioni dell'Occidente, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto sul trasferimento in rubli dei pagamenti del gas per i paesi ostili. Il regime è entrato in vigore il 1° aprile. Secondo il decreto presidenziale, le società di tali stati devono aprire due conti con Gazprombank in valuta estera e rubli. La banca deve ricevere euro o dollari, quindi convertirli in rubli alla borsa di Mosca e accreditare i rubli su un secondo conto.

Alcuni paesi hanno accettato di consegnare in rubli, ma la Commissione Europea ha considerato questo metodo di pagamento per il gas aggirando le sanzioni imposte alla Russia dopo lo scoppio delle ostilità in Ucraina. A causa del rifiuto di pagare in valuta russa, Gazprom ha interrotto le consegne in Paesi Bassi, Bulgaria, Polonia e Finlandia.

Vučić ha avvertito 'l'inferno per tutti' in caso di embargo russo sul gas

Autori Tags

Полный текст на rbc.ru
09.06.2022 —
03:09

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Previous post Vučić warnte vor der „Hölle für alle“ im Falle eines russischen Gasembargos
Next post Vučić advirtió del 'infierno para todos' en caso de embargo de gas ruso